LA STORIA DEL CACIO E PEPE

 

La prima sfida del Campionato Italiano della Pasta vede a confronto due BIG che avranno sicuramente tante possibilità di aggiudicarsi lo scudetto.

Le tagliatelle al ragù vs la pasta Cacio e Pepe o più semplicemente “La Cacio e Pepe”

A Roma è un’istituzione vera e propria come la “maggica”.
Tutta l’anima popolare di Roma la si ritrova nel profumo e nel sapore di questa ricetta unica e semplice proprio come il popolo che l’ha ideata.

Ma come è nata la ricetta? Qual è la sua storia?

Nasce tra i pascoli durante la transumanza. All’epoca, i pastori dell’agro romano facevano lunghi spostamenti del gregge.
Durante il viaggio riempivano la bisaccia di alimenti calorici e a lunga conservazione: pomodori secchi, guanciale, in mezzo però trovavano spazio anche il pecorino, il pepe nero in grani e gli spaghetti essiccati preparati a mano con acqua, sale e farina.
Il pecorino stagionato veniva scelto perché, data la sua lunghissima conservazione, era una cosa che non mancava mai, la pasta invece dava le giuste calorie.
Da semplice pasto frugale e improvvisato, la cacio e pepe è diventata un piatto tipico delle osterie romane.

Per approfondimenti vi consigliamo: http://www.accademiadercacioepepe.it

 

cacio-e-pepe

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest

Share This